• Da più di 30 anni

    shiatsu, moxa e medicina cinese in Italia
  • Corsi di shiatsu

    - Amatoriali
    - Introduttivi
    - Triennali di formazione per operatori
  • Corsi di moxibustione

    Livelli base


    all'interno del programma didattico
    aperti a tutti
  • Corsi di specializzazione e aggiornamento

    per operatori shiatsu
  • Corsi di Moxibustione

    Livelli avanzati


    all'interno del programma didattico
    aperti ad operatori shiatsu
  • Corsi di shiatsu e moxa per la gravidanza

    Aperti ad operatori shiatsu
    e ad ostetriche e operatori del settore
  • Coppettazione e tecniche della medicina cinese

    Per ampliare la propria conoscenza e le possibilità di intervento
  • Stage residenziali

    Per incontrare nuove tecniche, per incontrarsi

Chi siamo

L'Associazione Hakusha (sabbia bianca) Centro Studi Shiatsu e Moxa diretta dal dott. Maurizio Parini e fondata nel 1986 da Mario Vatrini, allievo diretto del maestro Masunaga, è un riferimento storico nel panorama dello shiatsu italiano.

Che cos'è lo Shiatsu

"Lo SHIATSU è un’arte autonoma di derivazione Taoista, basata su un trattamento manuale, mediante pressioni eseguite sul corpo, finalizzata a fornire all’individuo i mezzi e le informazioni con i quali raggiungere e mantenere il proprio benessere".

Lo Shiatsu e la sua storia

Lo Shiatsu è una pratica manuale che, tramite precise modalità di pressione esercitate su tutto il corpo, ha come obiettivo di stimolare le risorse vitali innate in ogni individuo.

L’ANTICA PRATICA ORIENTALE SI DIFFONDE

Shiatsu in corsia, alleato contro tensione e dolori

Trattamenti allopatici coadiuvati da una tecnica tradizionale. Sempre più numerose le esperienze

di Ruggiero Corcella

In Giappone è riconosciuto dal ministero della Sanità che così lo definisce: «Lo shiatsu è un trattamento che tramite pressioni effettuate con i pollici e i palmi delle mani su determinati punti del corpo, corregge irregolarità, conserva e migliora la salute, contribuisce a mitigare diverse malattie e attiva la capacità di autoguarigione dell’organismo. Non ha effetti collaterali». Da noi, questa “pratica di lunga vita” che affonda le sue radici nelle antichissime arti manipolatorie cinesi è arrivata ai primi degli anni ‘70. In quarant’anni, lo shiatsu (in giapponese “shi” significa dito e “atsu” pressione) si è trasformato. I pochi pionieri che avevano viaggiato fino al Giappone per apprendere gli insegnamenti dei maestri di shiatsu (primo fra tutti, Tokujiro Namikoshi, considerato il fondatore della disciplina) sono diventati decine di migliaia.

Da Corriere della Sera Salute
Pubblicato il 6 gennaio 2014

continua a leggere...